Tag Archives: Crostata

Crostata senza glutine

 

crostata senza glutine

 

Di realtà ce sono molte, quella che tu vedi, quella che io vedo, e quella che loro vedono. 

Ci sono realtà che sono figlie di paradigmi nati in antichi tempi. Si nutrono di ricordi, di vecchie cose…  

Ci sono realtà  maltrattate,  infelici, deviate da chi non sa darsi l’intento di essere un qualunque seduto su un prato verde, godersi un cielo azzurro, spensierato, dedito al momento. (altro…)


Crostata con confettura di albicocche




Ho sentito che hanno legato un bambino ad una gamba di una sedia, con uno spago. Poi hanno tracciato tutto intorno un cerchio. 
Il bambino provava ad andare oltre, ma non ci riusciva, la sedia pesava troppo. 
Poi, con il tempo, il bambino diventò un uomo forte, ma stava sempre seduto su quella sedia, era convinto di non poter smuoverla. 
Aldilà del cerchio, i passanti lo deridevano e lui si imbestialiva: ” ve la prendete con i sfortunati…” 
Qualcuno lo incitava a rompere lo spago, ma lui diceva che non aveva abbastanza forza, che ormai era andata cosi.
Sarebbe bastato un attimo, per romperlo e andare oltre il confine….
La sedia, lo spago, il cerchio… sono tutte cose che nel tempo ci hanno fatto credere di non essere abbastanza. 
O si rompe lo spago, o ci si arrende, senza aver mai vissuto.
Stefano Massaro




Pasta frolla 


300g farina 00
180g burro 
120g zucchero a velo 
50g uova intere 
scorza di 1/2 limone


Lavora il burro con lo zucchero a velo, poi lentamente aggiungi le uova, infine la farina setacciata. Impasta quanto basta per avere una massa ben coesa, poi lascia riposare in frigorifero per circa 2 ore. 

Una volta pronta stendi la frolla ad uno spessore di circa 4mm, farcisci con marmellata e cuoci a 180°C per circa 35 minuti, con forno ventilato.



 

No Comments
POSTED IN:


Crostata con crema di pistacchio

 

 

 


 


 


 


Ogni cosa, ogni frutto ha il suo tempo. 

Ogni tuo pensiero è un seme   che s’impianta nel terreno. 
A volte, però, non abbiamo costanza per intraprendere un raccolto. 
C’è una vita parallela, noi siamo dei giardinieri, coltiviamo sogni.
C’è chi semina, poi annaffia, giorno per giorno, con amore. 
C’è chi crede che sia solo questione di fortuna: ” si, forse crescerà….”. 
C’è chi si vede portar via tutto il raccolto da una grandinata. Certo, si, deve essere sconvolgente, in un secondo ti crolla il mondo addosso, eppur ho visto persone ricominciare da capo.
Poi, c’è chi non hai mai seminato, convinto di  non esserne capace. 
Ma provare non costa nulla, solo che se lo fai devi farlo con amore. Altrimenti lascia stare. 
Ci sono sogni che cresceranno come grandi, grandi querce. Nemmeno te ne accorgerai, magari un giorno ti sdraierai ai suoi piedi, all’ombra, e godrai della pace. La pace interiore. 
 
Stefano 
 

CROSTATA CON CREMA AL PISTACCHIO


PER LA FROLLA


400g farina 00


230g burro 


150g zucchero a velo 

 

60g uova intere ( 80g tuorlo, in alternativa)
scorza di 1/2 lime
Setaccia la farina e metti da parte.
Lavora il burro, che deve essere ad una temperatura di circa 13°, con lo zucchero a velo, fino a quando non sarà totalmente assorbito.
Aggiungi le uova, lentamente, poi la farina.
Lavora fino a ottenere una massa liscia, ma non elastica.
Appiattisci il panetto e ponilo in frigorifero per almeno un ora.
Nel frattempo dedicati alla crema, ti serviranno:
300g latte intero
60g tuorlo
30g amido di mais (o riso)
60g zucchero
30g pasta di pistacchio
1,5g sale fino
Sciogli lo zucchero nel tuorlo, velocemente, altrimenti lo zucchero potrebbe “bruciare” il tuorlo provocando dei sgradevoli grumi gialli nella crema.
Aggiungi anche l’amido ben setacciato, e mescola con una frusta in modo da rompere eventuali grumi.
Porta il latte a circa 90°C e versane una piccola parte sul composto di tuorlo. Passa tutto al setaccio, poi riponi tutto sul fuoco e cuoci fino a ottenere una crema liscia e densa.
Una volta pronta, versala su di una pirofila e continua a mescolare fino a raffreddarla.
Aggiungi la pasta di pistacchio e il sale.
Quando la crema sarà pronta passala nuovamente al setaccio.
Estrai la frolla dal frigo, rimpastala brevemente e stendila ad uno strato di circa 1cm, poi adagiala su di uno stampo e cuoci a 180°C per circa 25 minuti. Sarebbe meglio se appoggiassi della carta da forno coperta con fagioli secchi sulla frolla mentre la cuoci.
Quando la frolla sarà pronta, versa la crema di pistacchio.